EMERGENCY - CAMPI DI CALCIO - BIENNALE DEMOCRAZIA


Notizie e segnalazioni dalla puntata del 20/04/13 di Voci Fuori Campo. Aspettiamo anche le vostre: vocifuoricampo@rncweb.it - www.facebook.com/vocifuoricampo - www.twitter.com/vocifuoricampo 






ASCOLTA LA COPERTINA DEL 20/04/13:

In occasione della campagna La salute è un diritto, sabato 20 e domenica 21 aprile i volontari di Emergency saranno presenti in numerose città italiane per presentare l'iniziativa e per raccontare le attività umanitarie di Emergency. E lunedì 22  (o nei giorni immediatamente precedenti e successivi) vieni a vedere il documentario Life in Italy is Ok sul lavoro dei nostri Poliambulatori e ambulatori mobili! Guarda l'elenco delle città dove ci potrai trovare

Da lunedì 8 a domenica 28 aprile manda un SMS o chiama da rete fissa il 45505: donerai 2 euro da cellulare personale o 2/5 euro da telefono fisso a favore del Programma Italia di Emergency. Sostienici per garantire in Italia cure gratuite a chi non può averle. È un diritto di tutti.

Articolo 32 della Costituzione Italiana: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

È un diritto sancito dalla Costituzione eppure, anche nel nostro Paese, ci sono persone che non riescono ad avere le cure di cui hanno bisogno. Sono migranti, poveri, persone in stato di disagio che per molti motivi non hanno accesso al Sistema sanitario: scarsa conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistiche, incapacità a muoversi all'interno di un sistema sanitario complesso.Per questo abbiamo deciso di intervenire anche in Italia, aprendo due Poliambulatori a Palermo (nel 2006) e Marghera (nel 2010), uno sportello di orientamento socio-sanitario a Sassari (2012), e inviando due ambulatori mobili - i Polibus - laddove c'è più bisogno (dal 2011). È il nostro Programma Italia, che vogliamo ampliare nei prossimi mesi aprendo due nuovi Poliambulatori, a Polistena (RC) e a Napoli, e allestendo due nuovi ambulatori mobili. http://www.emergency.it/45505-sms-solidale/index.html
Campi di calcio nelle periferie, un bando per riqualificarli
Si chiama “Un campo nel cortile” ed è promosso dalle Fondazioni Magnoni, Con il Sud e De Agostani a Napoli, Caserta e Salerno. Proposte da inviare entro il 31 maggio
 
Il bando si rivolge a organizzazioni del terzo settore e del volontariato delle Province di Napoli, Caserta e Salerno, che coinvolgano altri soggetti del territorio nella gestione commerciale del campo da calcio e nell’organizzazione di attività che utilizzino la struttura sportiva come motore di sviluppo sociale. I progetti dovranno prevedere una partnership composta da un minimo di tre organizzazioni che operano sul territorio di riferimento, con la presenza di almeno un ente proprietario dell’area su cui intende realizzare il campo da calcio. Un ente non profit dotato di partita Iva diventerà il gestore del campo da calcio e ne garantirà l’accessibilità gratuita per i bambini/giovani del territorio mentre, negli orari serali, gestirà gli affitti a pagamento: gli ingressi generati sono utilizzati per ripagare una parte del campo e l’eventuale surplus è destinato a progetti sociali di varia natura. 
 
Le proposte di progetto dovranno essere inviate in formato elettronico all’indirizzo bandi@fondazionemagnoni.org entro le ore 12.00 del 31 maggio 2013. Seguirà il processo di valutazione volto a selezionare gli interventi capaci coniugare sostenibilità economica e valore sociale sul territorio. www.fondazionemagnoni.org

LE FOTO DI BIENNALE DEMOCRAZIA
La terza edizione di Biennale Democrazia, che si è svolta a Torino da
mercoledì 10 a domenica 14 aprile, ha visto una grande partecipazione di pubblico, fra cui molti  giovani, che ha affrontato anche lunghe code per partecipare agli oltre100 incontri proposti.

Siamo davvero felici solo quando pensiamo”. Le parole con cui Gustavo Zagrebelsky aveva aperto al teatro Carignano la terza Biennale Democrazia sono la sintesi migliore di questa edizione 2013, caratterizzata dall’entusiasmo, dalla voglia di esserci e partecipare delle migliaia di cittadini che hanno affollato ogni evento in programma.
I cinque giorni di Biennale Democrazia – un percorso di indagine sulle utopie contemporanee con oltre 250 protagonisti del panorama nazionale e internazionale – si sono dunque rivelati ancora una volta un’opportunità preziosa di riflessione e confronto per chi ha preso parte agli oltre 100 incontri proposti. Partecipazione significativa in particolare fra i giovani: 650 ragazzi delle scuole superiori impegnati nei 32 laboratori a loro dedicati, centinaia di universitari iscritti agli eventi in programma.
Inoltre la tecnologia ha permesso a migliaia di persone di seguire gli eventi online: oltre 6.000 “contatti” nei vari profili Facebook legati alla manifestazione, centinaia di tweet ogni giorno, numerose dirette streaming degli incontri, oltre ai migliaia di accessi al sito internet di Biennale. Ma anche i media tradizionali hanno avuto un peso importante, come confermano gli oltre 200 giornalisti accreditati, mentre la Rai ha quotidianamente trasmesso gli appuntamenti del Teatro Carignano sul canale Rai Educational.
Biennale Democrazia 2013 conferma quindi non soltanto la bontà della formula, il successo di una iniziativa culturale ormai consolidata, ma evidenzia in modo lampante il bisogno di occasioni di dialogo, spazi di circolazione del pensiero e delle idee.Vi proponiamo le foto di alcuni degli incontri..
http://www.comune.torino.it/infogio/foto/biennale_democrazia_2013/index.htm

Altre foto sono disponibili anche su "ScatTo" il fotoblog della città

Nessun commento:

Posta un commento